Author Archives: iscofe

  • -

  • -

Imparare dal passato – agire per il futuro Pratiche formative sulla Shoah e sui diritti umani

CLICCA QUI PER L’INTERO PROGRAMMA

Con il patrocinio di: Regione Emilia-Romagna – Comune di Ferrara – Comunità Ebraica di
Ferrara – Università degli Studi di Ferrara – Unione delle Comunità Ebraiche Italiane – Comitato
Nazionale per il Centenario della nascita di Primo Levi – International Holocaust Remembrance
Alliance – Fondazione ex campo Fossoli – Fondazione Museo della Shoah – Fondazione Villa
Emma – Mémorial de la Shoah Paris – Fondazione Memoriale della Shoah.

Conferenza aperta
alla cittadinanza e agli insegnanti del territorio
nell’ambito del seminario residenziale
Imparare dal passato – agire per il futuro
Pratiche formative sulla Shoah e sui diritti umani

CLICCA QUI PER L’INTERO PROGRAMMA


  • -

Bando per la selezione di n° 3 ricercatori su le Fonti per studio delle Corti d’Assise straordinarie in Emilia-Romagna: le sentenze di Ferrara, Modena e Reggio Emilia

Tags : 

 
     
Lo sviluppo del progetto di ricerca ‘Per un Atlante delle stragi naziste e fasciste in Italia’ ha
posto in evidenza l’importanza dei processi per collaborazionismo dibattuti in Italia tra il
1945 e il 1947 come fonte per studiare le violenze di guerra. Le sentenze e la documenta-
zione giudiziaria in particolare delle Corti Straordinarie d’Assise (CAS) e delle Sezioni spe-
ciali di Corte d’Assise si è dimostrata di notevole interesse per la ricostruzione fattuale di
episodi e per l’analisi della rappresentazione di quegli eventi. Al fine di valorizzare tale fonte,
sulla scorta del progetto di database già avviato dall’Istituto nazionale Parri di Milano, la
rete degli Istituti storici dell’Emilia-Romagna bandiscono un concorso per 3 contributi di
ricerca, della durata di un anno, per l’ammontare di € 6.000 ciascuno. Le borse rientrano in
Giustizia di transizione in Emilia. Il collaborazionismo nelle sentenze delle Corti d’Assise
straordinarie. I casi di Modena, Reggio Emilia e Ferrara, progetto di ricerca realizzato con il
contributo della Regione Emilia-Romagna, Legge3/2019 Memoria del Novecento, anno 2019

  • -

Viaggi attraverso l’Europa 2020 – II edizione

Tags : 

 
Sono aperti i termini per la presentazione dei progetti relativi alla II edizione dei “Viaggi attraverso l’Europa”. Scadenza 15 ottobre 2019
 

Con l’obiettivo di promuovere presso le giovani generazioni la conoscenza dei diritti e doveri derivanti dall’essere cittadini europei e di contribuire a rafforzare il loro senso di appartenenza all’Europa, l’Assemblea legislativa pubblica la II edizione del bando “Viaggi attraverso l’Europa” che finanzia progetti dedicati ai luoghi, agli eventi e ai simboli legati ai temi della cittadinanza e dell’integrazione europea.

I soggetti che possono fare domanda sono scuole, associazioni, enti locali, altri soggetti pubblici e privati della regione Emilia-Romagna che dovranno presentare il proprio progetto entro il 15 ottobre 2019 all’Istituto storico del proprio territorio.

Gli Istituti storici procederanno ad una valutazione tecnico-scientifica e provvederanno all’invio di tutti i progetti all’Assemblea legislativa entro il 25 ottobre 2019. L’Assemblea legislativa assegnerà le risorse cofinanziando i progetti selezionati fino al 50% delle spese sostenute per la realizzazione delle attività previste e fino ad un massimo di 15 mila euro a progetto.

I criteri e le modalità di partecipazione sono stabiliti con la determinazione n. 434 del 26/06/2019, pubblicata nella sezione Amministrazione Trasparente.

CLICCA QUI PER DOCUMENTI, MODULISTICA E FAQ SUL PORTALE REGIONALE EMILIA-ROMAGNA


  • -

“Viaggi della Memoria” 2020 VII edizione

 
Sono aperti i termini per la presentazione dei progetti da realizzare entro il 2020. Scadenza 15 ottobre 2019.
 
Nel 2020 l’Assemblea legislativa contribuirà al finanziamento dei “Viaggi della Memoria”, progetti che prevedono la visita dei Luoghi della Memoria del Novecento sul territorio regionale, nazionale e internazionale e che hanno come destinatari studenti, insegnanti, operatori culturali delle scuole primarie e secondarie di qualsiasi ordine e grado della Regione Emilia-Romagna.

I soggetti che possono fare domanda sono scuole, associazioni, enti locali, altri soggetti pubblici e privati della regione Emilia-Romagna che dovranno presentare il proprio progetto entro il 15 ottobre 2019 all’Istituto storico del proprio territorio.

Gli Istituti storici procederanno ad una valutazione tecnico-scientifica e provvederanno all’invio di tutti i progetti all’Assemblea legislativa entro 25 ottobre 2019. L’Assemblea legislativa procederà poi alla selezione e all’assegnazione delle risorse, contribuendo così alla realizzazione delle attività previste.

I criteri e le modalità di partecipazione sono stabiliti con la determinazione n. 433/2019, pubblicata nella sezione Amministrazione Trasparente.

CLICCA QUI PER LA DOCUMENTAZIONE, MODULISTICA E FAQ SUL PORTALE DELLA REGIONE  EMILIA-ROMAGNA