Author Archives: iscofe

  • -

Ricordando Massimo Sani

Tags : 

Ringraziamo la famiglia Sani per il ricordo a tre anni dalla scomparsa dell’indimenticabile Massimo Sani che vogliamo condividere.

Cogliamo l’occasione per mandare anche una nota di ISCO dedicata a Massimo Sani
Cordiali saluti
Anna Quarzi

 
 
Care amiche, cari amici,

a tre anni dalla scomparsa del nostro amatissimo Massimo, vogliamo ricordarlo anche quest’anno proponendovi alcune rare sequenze di suoi lavori televisivi tratte dal materiale documentario depositato presso il «Fondo Massimo Sani», costituitosi nel maggio 2016 presso l’Istituto di Storia Contemporanea di Ferrara.

Si tratta di due importanti lavori legati alla storia d’Italia e della società italiana del secolo scorso: Torino mezzo secolo (Rai Uno, 1967), film inchiesta sulla storia della famiglia Agnelli e la nascita e affermazione della Fiat tra lo scorcio finale dell’Ottocento e gli anni sessanta del Novecento; L’impero: un’avventura africana (Rai Uno, 1985), dedicato alle contrastate vicende che portarono alla conquista italiana dell’Africa orientale voluta da Mussolini tra le due guerre, con la narrazione del grande storico del colonialismo italiano Angelo Del Boca, recentemente scomparso, e la partecipazione del noto storico Giorgio Rochat.

Questi i collegamenti ai documenti audiovisivi:
youtu.be/spx9pzOMPDs (Torino mezzo secolo, 1967)
youtu.be/fvjrlMnWjcA (L’impero: un’avventura africana, 1985)

Buona visione a tutti e un carissimo abbraccio,
Antonia, Nicola e Antonella con Gioacchino e Artemis, Valentino e Pamela, Benedetto e Carmen con Leonardo e Martino


  • -

  • -

  • -

Tags : 

Il 14 giugno alle 17,30 a cura dell’Istituto di Storia Contemporanea,
verrà presentato a Ferrara presso il chiostro di Santo Spirito, vicolo S.
Spirito,11, il libro dello storico Giovanni Taurasi “Le nostre
prigioni. Storie di dissidenti nelle carceri fasciste”. Introduce
l’iniziativa Anna Quarzi e gli storici Andrea Baravelli e Micaela
Gavioli discuteranno con l’autore del volume. Il gruppo musicale
Tupamaros accompagnerà l’evento Nel libro si raccontano le storie di
un centinaio di antifascisti imprigionati nel Ventennio, dissidenti
celebri e meno noti e di diverso orientamento politico e provenienza
geografica. Riemergono storie ignote che intrecciano aspetti politici e
sentimentali, come il lungo fidanzamento ‘separato’ dal carcere tra
Sandro Pertini e Matilde Ferrari; il triangolo sentimentale che intrecciò
le vite di Tina Pizzardo, Altiero Spinelli e Cesare Pavese, follemente
innamorato e non corrisposto pienamente dalla Pizzardo; la tragica
storia di Anita Pusterla e Natale Premoli, perseguitati prima da
Mussolini e poi da Stalin; la tormentata vicenda di Iside Viana, morta
in carcere sola e emarginata dalle altre detenute perché aveva chiesto,
inutilmente, la grazia al Duce; la tragica storia dei due fratelli Mellone,
Francesco e Federico, morti entrambi in carcere di stenti. Sono solo
alcune delle cento storie rievocate nel libro, che costituiscono uno
panorama significativo dei dissidenti incarcerati dal fascismo. Il
volume contiene inoltre le biografie integrali dei detenuti e la
riproduzione delle foto segnaletiche. Pubblicato in aprile 2021
dall’editore Mimesis con l’ANPPIA (Associazione nazionale
perseguitati politici italiani antifascisti), dal libro è stato tratto anche un
podcast intitolato “Le nostre prigioni” che si può ascoltare sulle
principali piattaforme (Spreaker, Spotify ed Apple).


  • -

Le Madri Costituenti

Le giovani studentesse della Scuola d’Arte Cinematografica Florestano Vancini “indossano i panni” delle madri costituenti.

Video realizzato presentato dalla Scuola d’Arte Cinematografica Florestano Vancini, regia di Joseph Ragnedda. In collaborazione con la Prefettura di Ferrara e l’Istituto di Storia Contemporanea di Ferrara.


Istituto di Storia Contemporanea di Ferrara

Vicolo Santo Spirito 11 44121 Ferrara
Tel e Fax: 0532/207343
Email: istitutostoria.ferrara@gmail.com