Donazione Famiglia Balbo

Dal  15 giugno 2018  ISCoFE conserva il fondo

“Donazione Famiglia Paolo Balbo”.

SCARICA IL CATALOGO

a cura di
Antonello Gatti
Nicolò Govoni
coordinamento e revisione
Angela Ghinato
allestimento
Vanni Borghi
Antonello Gatti
Nicolò Govoni
L’albero genealogico pubblicato a p. 7 è stato corte-semente messo a disposizione da Paola Bellini Balbo.
Si ringraziano i tirocinanti che hanno collaborato alla schedatura dei volumi della biblioteca: Melissa Fer-raresi, Samuele Galluzzo, Noemi Govoni, Sara Man-toan.

La storia del fondo “Donazione famiglia Paolo Balbo” inizia il 17 luglio 2016, quando Paolo Balbo (1930-2016) in visita all’Istituto di Storia Contemporanea di Ferrara, perfeziona la donazione dell’intera collezione del «Corriere Padano», fondato dal padre Italo (1896-1940) il 5 aprile 1925 e pubblicato fino all’aprile 1945.

A quel primo, prezioso nucleo si è in seguito aggiunta la donazione del materiale bibliografico, fotografico e documentario appartenuto a Italo Balbo e alla sua famiglia, senza dimenticare i documenti di diverse ti-pologie post 28 giugno 1940, data della scomparsa del Maresciallo dell’Aria.
Il materiale che forma la donazione qui censita e schedata era conservato nella casa di famiglia di via Borgo dei Leoni 70.
La laboriosa ricognizione può dirsi terminata, grazie anche all’interessamento di Paola Bellini, moglie dell’avvocato Paolo, che ha seguito le fasi della dona-zione dopo la scomparsa del marito. Per completare il già ricco complesso documentario, entro l’anno arri-veranno da Roma copie delle carte riguardanti Ferra-ra conservate all’Archivio Centrale dello Stato.
Oggi, 15 giugno 2018, si compie l’atto ufficiale con l’inaugurazione della donazione: un patrimonio stori-co accessibile agli studiosi per volontà di Paolo Balbo, che ha dedicato la vita alla memoria del padre.
la presidente
Anna Quarzi

SCARICA IL CATALOGO