Tag Archives: Mostre

  • 0

  • 0

Giornata del Ricordo – LE TRAGEDIE DEL COFINE ORIENTALE: FASCISMO – FOIBE – ESODO

Tags : 

In occasione della Giornata del Ricordo pubblichiamo il percorso della mostra, realizzata dalla Fondazione Memoria della Deportazione

LE  TRAGEDIE DEL COFINE ORIENTALE: FASCISMO – FOIBE – ESODO

Per visualizzare l’intero materiale clicca qui: foibe

 


  • 0

  • 0

Bologna e gli anni delle stragi

Tags : 

L’Istituto di Storia Contemporanea ha collaborato con la presidenza del consiglio del Comune di Ferrara per il progetto  di percorso didattico della mostra “Bologna e gli anni delle stragi. Il treno Italicus, Ustica, 2 agosto 1980 stazione di Bologna, il rapido 904″ che sarà inaugurata  giovedì 2 maggio alle ore 17.30 presso il salone d’onore del palazzo Muncipale, piazza del Municipio, 2.
La mostra resterà aperta dal 3 all’11 maggio

clicca qui per scaricare la locandina: Locandina Bologna e gli anni delle stragi


  • 0

Mostra: Che bel romanzo

Tags : 

Mostra Che Bel Romanzo

La mostra Che Bel Romanzo che è stata inaugurata nell’ambito della Festa del Libro Ebraico, resterà aperta presso il Museo Nazionale dell’Ebraismo italiano e della Shoah (MEIS), via Piangipane, 81, Ferrara. Resterà aperta fino al 17 giugno con i seguenti orari: martedì, mercoledì, giovedì, venerdì e domenica: 10.00 – 18.00; sabato: 21.30 – 24.00. Aperture straordinarie: lunedì 30 aprile e martedì 1 maggio: 10.00 – 21.00. Chiuso sabato 26 e domenica 27 maggio per la festa di Shavuoth – Ingresso gratuito

Che bel romanzo” è l’ultima frase pronunciata dal narratore del Giardino dei Finzi-Contini prima dell’Epilogo. Un’affermazione che potremmo considerare un augurio che l’autore si fa al termine della sua fatica. Augurio a cui critica e lettori risposero con entusiasmo: 100.000 le copie del Giardino vendute nei primi cinque mesi dalla pubblicazione; più di 300 gli articoli di recensione del libro usciti nel solo 1962 su quotidiani, periodici e riviste. La mostra celebra il 50° anniversario della pubblicazione del romanzo di Bassani. Un affascinante percorso che si articola attraverso un mosaico di immagini, tratte dal film di De Sica e parole tratte dagli articoli scritti nel 1962. Le recensioni del libro, per mano di grandi firme della letteratura italiana, e le interviste televisive a Bassani ricostruiscono un interessante spaccato di storia italiana. Alla mostra, curata da Raffaella Mortara (Consigliere Fondazione MEIS) ha collaborato fra gli altri anche l’Istituto di Storia Contemporanea (Ferrara)


Istituto di Storia Contemporanea di Ferrara

Vicolo Santo Spirito 11 44121 Ferrara
Tel e Fax: 0532/207343
Email: istitutostoria.ferrara@gmail.com